“Perche’ parlare di consulenza immagine in azienda” – BUSINESS À PORTER – PUNTATA N. 7 – prima parte

Quando ho deciso di diventare Consulente di Immagine ho studiato molto bene il settore, i suoi attori, i possibili target, la competition.

Il mio obiettivo era, come dovrebbe essere per tutti, trovare la mia unicità per definire un chiaro posizionamento e riconoscimento da parte del pubblico.

Perché vi dico questo.

Per spiegarvi perché oggi vi parlo di Consulenza di Immagine in azienda.

Tipicamente questa figura professionale, nell’immaginario comune, è riferita al mondo dello spettacolo (complici anche alcune trasmissioni televisive), della moda, del cinema.

Si pensa che in fondo sia anche un lavoro ‘leggero’ perchè legato a mondi patinati.

Cosa c’entra la consulenza di immagine in ambito business.

Beh vi assicuro che oggi è un aspetto imprescindibile.

Anzi, la mission della mia attività professionale è proprio dimostrare come il tema dell’immagine oggi sia un vero e proprio asset strategico per la crescita di un’azienda.

Le evoluzioni del mercato che abbiamo vissuto negli ultimi anni hanno cambiato paradigmi e anche i parametri di valutazione di un brand.

Se qualche anno fa erano considerati valori e asset alcuni temi, oggi i più obsoleti sono stati scalzati da nuovi criteri di giudizio. Altrettanto significativi e misurabili.

Tra questi c’è esattamente l’immagine.

In fondo di immagine aziendale si è sempre parlato nei contesti business, ma lo si faceva in generale pensando alla reputation, alla brand awareness, alla coerenza tra i valori espressi e i prodotti/servizi erogati.

Oggi quando si parla di immagine si entra anche strettamente nel merito del look.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *