Mettici la faccia! – Business à Porter – puntata n. 6 seconda parte

1Indossare un abito che valorizza appieno la nostra fisicità,  i nostri colori naturali, la nostra personalità innesca un flusso di energia positiva.

Noi ci vediamo belle, trasmettiamo questo benessere a chi è intorno a noi e con effetto domino questa sensazione positiva ci torna indietro.

La forza di un’immagine, della nostra immagine è talmente potente che supera anche la barriera dello schermo di un PC!

Quando ci si relaziona di persona con qualcuno oltre all’immagine entrano in gioco altri fattori, ma quando una persona ci cerca online ci stiamo giocando tutto con la nostra foto!

Pensate alle società interinali o agli head hunter che ormai utilizzano i social network come primo livello di conoscenza…ma anche a potenziali clienti e fornitori.

La foto che pubblichiamo deve parlare di noi, deve essere coerente con chi siamo oggi (non vent’anni fa!) e deve essere coerente con i contenuti che la accompagnano.

Pensate al profilo LinkedIn di un AD….

Quindi immagine che di nuovo non è solo forma, la foto, ma anche sostanza, il contenuto.

Solo se si ha un’immagine credibile, si può essere influencer e quindi avere dei follower che, nel caso di un libero professionista, potrebbero diventare tutti potenziali clienti!

C’è chi non si rende conto di questo aspetto finché non riceve sollecitazioni esterne…molti sono conviti che le due facce di questa medaglia siano in realtà indipendenti.

Poi quando magari vedono un competitor diventare sempre più visibile iniziano a farsi domande, a capire che una buona immagine ha importanti ricadute sul business e in generale sulla reputation.

E’ come se di colpo cadesse un velo, si guardano allo specchio e capiscono che alla fine ci devono mettere la faccia!

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati *