BEAUTY ROUTINE: COME PREPARARE LA PELLE ALLA PRIMAVERA

Se c’è una cosa alla quale noi donne non dovremmo mai rinunciare, nonostante la quotidiana corsa contro il tempo per cercare di conciliare tutto, è la nostra beauty routine.

Sentiamo spesso usare questo termine, soprattutto quando si parla di bellezza e di cura della pelle, ma cosa si intende esattamente con “beauty routine”?

C’è chi considera la beauty routine una sorta di coccola quotidiana, un modo per prendersi cura di se stesse, per ritagliarsi del tempo per sentirsi più belle ed è assolutamente vero , ma la beauty routine è anche qualcosa di più: è un vero e proprio rituale di bellezza che richiede determinati accorgimenti per rendere la pelle più morbida, luminosa e compatta.

Insomma la beauty routine è un piacevole impegno con noi stesse, un rituale, supportato da prodotti cosmetici validi, che ci permette di riscoprirci più belle giorno dopo giorno.

Soprattutto durante i cambi di stagione dovremmo porre maggiore attenzione a questa buona abitudine perché gli sbalzi climatici hanno sempre un impatto sulla nostra pelle, anche quelle meno sensibili.

In questo periodo ad esempio le giornate si stanno lentamente allungando e questo è il segnale per iniziare a modificare la nostra beauty routine con l’obiettivo di preparare la pelle all’arrivo delle stagioni calde.

In inverno l’epidermide, primo strato di pelle, è messa a dura prova da freddo, aria secca dei caloriferi; risulta spesso spenta, poco compatta e di conseguenza più grigia del solito, se non quando addirittura asfittica (con conseguenti inestetismi come pori occlusi e brufolini vari) e maggiormente predisposta ai segni del tempo a causa della scarsa idratazione.

E questo vale sia per il viso che per il corpo, che nascosto sotto collant sintetici e capi pesanti, ha bisogno di riscoprire la sua naturale bellezza.

Naturalmente una corretta beauty routine inizia con delle regole fondamentali che tutte le donne conoscono, ma che non sempre mettono in pratica:

    1. bere tanta acqua
    2. detergere sempre la pelle, mattina e sera
    3. utilizzare prodotti in linea con la sua tipologia
    4.  essere costanti
    5. truccarsi almeno con una buona base 

1. Partiamo dal semplice gesto di bere acqua naturale – nella misura di almeno 2 lt al giorno – che contribuisce a mantenere il corretto grado di idratazione del nostro corpo e anche della nostra pelle. Quando beviamo poca acqua si nota subito: è sufficiente dare uno sguardo alla pelle del viso o pizzicare il dorso della mano per vederla secca e grinzosa.

Ricordate che quasi la totalità dei problemi della pelle sono dovuti alla mancanza di idratazione ed proprio l’assenza di acqua che rende la pelle meno elastica facendola invecchiare precocemente.

2. Quando chiedo a una donna se si strucca prima di andare a letto…quasi la metà risponde NO.

Ragazze è quanto di più sbagliato possiate fare!

La pelle deve essere pulita per riossigenarsi e per accogliere in modo efficace le creme che utilizzate la sera. Altro errore è non lavarsi il viso la mattina.  Di notte mentre noi dormiano la pelle lavoro e butta fuori tutte gli ‘eccessi’. Inoltre se avete utilizzato un qualsiasi prodotto, sebbene venga assorbito dalla pelle, una piccola percentuale rimane sull’epidermide e quindi va rimosso per preparare la pelle alla base e al successivo make-up.

Altrimenti è come se continuassimo a farcire strati e strati di torta!

Certamente ognuna deve identificare la propria routine di pulizia, in linea con la propria tipologia di pelle.  Schiumogeni, latte detergente, tonico, acqua micellare…sono tutti prodotti validi se utilizzati nel modo giusto!

Anche al scelta delle creme da applicare mattina e sera è un gesto che richiede attenzione.

Quando usare la crema idratante, quando la nutriente. Quanti scrub fare a settimana, quante maschere e che tipo di maschere.

Ogni donna avrà il suo protocollo – fatto di gesti e prodotti – in linea con la sua tipologia di pelle!

3. La scelta dei prodotti è sempre un gran mal di testa innanzitutto perché siamo bombardati dalla pubblicità che ci propone l’ultimo rimedio miracoloso ma soprattutto perché non conoscendo a fondo la nostra pelle non sappiamo bene quale soluzione adottare per avere veri risultati.

Il primo consiglio che mi sento di dare è: fatevi fare un’attenta analisi della vostra pelle da un professionista.

Se avete una pelle grassa untuoso o asfittica ad esempio non potete trattarla nello stesso modo, ma nella maggior parte dei casi anche la pelle grassa asfittica viene curata con prodotti per la pelle untosa. Risultato? Peggiorare la situazione!

Per ogni tipologia di pelle va definita una specifica beauty routine abbinata ai prodotti corretti.

Non si può suggerire a una pelle sensibile di fare scrub 3 volte a settimana. Potrebbe essere invece utile per una pelle appunto asfittica. Fermo restando che si consiglia sempre scrub delicati…non di quelli con dentro i noccioli triturati!

Fondamentale quindi che sappiate a quale tipologia appartiene la vostra pelle così andate per esclusione e vi potete orientare solo su prodotti che rispondano davvero alle vostre esigenze.

4.  Se integrate la vostra beauty routine nella ritualità dei gesti che fate quotidianamente alla fine non vi peserà e vedrete non porterà via nemmeno troppo tempo. E’ proprio questione di abitudine, come lavarsi i denti e fare colazione.

La costanza premia sempre.

5. So che ci sono mattine in cui siamo più pigre, ma stendere almeno un velo di fondotinta magari con un fattore di protezione UV e una cipria trasparente che lo fissi e opacizzi aiuta a proteggere la pelle dagli agenti esterni…freddo, smog, etc. Certamente il make up darà una buona resa se sotto la pelle è curata.

Non crediate che il make up faccia il miracolo di farvi sembrare più belle, fresche.  Al contrario, se la pelle non è idratata e tonica le creme, le polveri accentueranno tutte le rughe e le imperfezioni.

Stendere il fondotinta è un ottimo metodo per capire a che livello di idratazione è la nostra pelle. Se si formano delle crepe o peggio le pelle si stacca formando dei piccoli pallini (come se stesse facendo uno scrub) allora togliete subito il fondotinta, lavatevi la faccia e poi stendere una crema super idratante prima di ritruccarvi. Tranquille dopo due ore non sarete lucide perché la vostra pelle aveva sete e ha assorbito tutto!

Ma vediamo insieme come si sviluppa una Beauty Routine ideale.

Primo step: la detersione. Vietato lavarsi la faccia al mattino in maniera frettolosa, magari con lo stesso sapone che usate per lavare le mani! Scegliete il prodotto più adatto in base al vostro tipo di pelle: latte detergente o acqua micellare se l’avete secca e delicata; mousse detergente se è normale; gel detergente arricchito di specifici ingredienti sebo-regolarizzanti se soffrite di pelle mista o grassa e fatelo agire massaggiando il viso con piccoli movimenti circolari, ottimi anche per ravvivare la circolazione e ottenere subito un colorito più sano.

Una volta pulita la pelle in profondità, potete scegliere di passare un tonico non alcolico – ottimo per chiudere I pori – oppure uno spruzzo d’acqua termale o un siero all’acido ialuronico ad effetto booster per ottenere subito una pelle più soda e compatta (a tutto beneficio delle piccole rughette d’espressione che verranno minimizzate).

A questo punto la pelle è pronta per accogliere la fase 2: l’applicazione delle creme.

Anche qui, non esiste una crema valida per tutte, ma va scelta sempre in base al tipo di pelle e anche all’età anagrafica: una pelle giovane avrà sicuramente bisogno di un trattamento sebo-regolarizzatore, magari opacizzante; una pelle secca o sensibile, magari con couperose, avrà bisogno di una crema super delicata e priva di profumo o altri agenti irritanti; una pelle matura avrà magari bisogno di un grado di idratazione maggiore e formulazioni arricchite con vitamine e acido ialuronico ad effetto rimpolpante.

Per eliminare le cellule morte e ravvivare il colorito conquistando subito una pelle più fresca e giovane, potete anche effettuare un leggero scrub: anche in questo caso la scelta è ampia…io consiglio sempre di prendere esfolianti delicati che non aggrediscano la pelle, anche quella più coriacea può subire traumi.

Ovviamente NON dimenticate mai il contorno occhi. Non è un prodotto da iniziare a usare quando vedete le prime righe. fondamentale la prevenzione e quindi utilizzatelo già verso il 25/30 anni. Ovviamente sarà più idratante che antiage ma importante tenere sempre idratata la zona perioculare perchè è dove la pelle è più sottile. Stesso discorso vale per il collo!

Esiste poi un altro prodotto, da stendere prima del make up, che si chiama Blur e permette di riempire le piccole rughe del viso, rendere la pelle più liscia e minimizzare imperfezioni e pori dilatati. Una sorta di primer di ultima generazione insomma.

Infine ricordate sempre di idratare anche le labbra con uno specifico burrocacao, in modo da averle sempre morbide e prepararle all’eventuale rossetto e di utilizzare sempre una crema notte specifica prima di andare a letto.

 

| Filed under Beauty Tips | Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *