Trend moda Spring Summer 2020: cosa comprare?

Manca ancora un po’ per inaugurare ufficialmente la stagione calda, ma la primavera è ormai alle porte e la voglia di cambiare pelle e abiti inizia a farsi sentire.

E’ questo il momento di dare un’occhiata ai principali trend della primavera/estate 2020, soprattutto considerando che, tra non molto, sarà il momento di operare un bel cambio dell’armadio ed è quindi utile sapere fin da adesso cosa potremo tenere, cosa faremo bene a mettere da parte e cosa invece potremo escludere dal nostro guardaroba.

Le tendenze principali, come sempre, ci arrivano direttamente dalle collezioni di stilisti e brand, ma come mi piace ricordare, sta poi a noi – magari con l’aiuto di una figura esperta – riuscire ad adattare colori e stili di stagione alla nostra silhouette e stagione, puntando su quelli che ci valorizzano di più e tralasciando quelli che, invece, non ci rendono giustizia.

Oggi vediamo dunque tutti i principali trend della Primavera/Estate 2020 in modo da iniziare a farci un’idea di come ci vestiremo nei prossimi mesi.

Partiamo dai capispalla, uno dei grandi punti cardine della moda primaverile.

Torna l’amato trench, sia in versione classica che rivisitata in chiave post-moderna, declinato in tessuti plastici dal mood stropicciato e super colorati (Versace docet).

Resiste bene anche l’intramontabile blazer, dal taglio lineare o sartoriale, perfetto all day long, per l’ufficio come per l’aperitivo, meglio se in total look con un pantalone. Molto gettonato anche il blazer dal taglio over, quasi maschile, ma portato in versione super femminile, interpretato come fosse un abito, arricchito da foulard fantasia.

Immancabile poi la leather jacket, in versione lady o più biker, ma sempre versatile ed eclettica, ottima come capo di passaggio tra le stagioni. Infine via libera anche alla shirt jacket (sembra una camicia, ma si indossa come una giacca) e alle giacchine western style con lunghe frange.

Altro capospalla della primavera sarà poi il soprabito, alternativa super femminile ed elegante per le serate più glam o per le cerimonie, specie se in versione pastello ricamata come quello firmato Miu Miu.

Passando agli abiti, la parola d’ordine sarà femminilità.

Lunghi, morbidi e plissettati dall’aria bon ton o corti e con le spalle scoperte, con ampie maniche a palloncino o scollature all’americana, di sicuro decisamente chic: gli abiti della primavera estate 2020 giocheranno molto su volumi, tessuti e simmetrie, ma soprattutto punteranno sul colore che sarà pieno e vibrante come visto sulle passerelle di Valentino, Gucci e Carolina Herrera che hanno proposto un bel verde mela acceso. Tornano anche gli abiti romantici in chiffon, declinati in tonalità pastello o stampe floreali.

Altro grande must-have di ogni stagione estiva sono poi gli abiti total white: candidi, freschi, romantici, essenziali o più femminili, gli abiti bianchi sono il trend passepartout adatto a tutte, perfetti per vestire di freschezza le calde giornate estive che ci aspettano. I più particolari sono indubbiamente quelli d’ispirazione folk o vittoriana visti sulle passerelle di molti stilisti.

Infine una menzione a parte va agli abiti dalle scollature audaci che saranno uno dei leit-motiv della stagione (basta vedere le sfilate di Saint Laurent e Versace).

La perfetta via di mezzo tra la femminilità di una mini e la praticità di un pantalone: i bermuda si riconfermano uno dei pezzi forte della stagione calda.

Messi da parte i ciclisti che hanno spopolato la passata stagione, tra l’altro difficilissimi da portare, la SS 2020 vede il trionfo dei long shorts bon ton, declinati in palette neutre o stampati check, perfetti da abbinare a capi senza tempo come blazer e camicie.

In passerella si sono visti da Etro, da Marco De Vincenzo, Fendi. Il look più gettonato? Senza dubbio l’abbinamento total look.

Non mancano poi gli amati jeans che, anche nella stagione estiva 2020, restano uno dei capi più democratici di ogni guardaroba: questa volta niente paletti perché i modelli in voga sono veramente tanti e ognuna saprà individuare il suo preferito tra jeans cropped, flare, palazzo, skinny, boyfriend, con risvolto, con frange e tanto altro.

Chi non ama i pantaloni potrà comunque puntare sulle gonne: anche in questo caso i modelli in voga sono tanti, dalle mini alle midi passando per le long skirt, dall’aria super romantica o con sensuali spacchi; lineari, plissè o con orli asimmetrici e drappeggiature.

In pelle, in jeans, in tessuti monochrome o stampate, in colori sobri o più ricercati e squillanti, le gonne saranno grandi protagoniste della moda estiva 2020.

Da segnalare le splendide gonne in tessuto lucido firmate Tom Ford, perfette anche per le cerimonie più eleganti.

E le stampe? Non c’è Primavera che si rispetti senza le stampe floreali!

Il 2020 però vede il predominio dei micro-flowers, decisamente più discreti e portabili. Li abbiamo avvistati sulle passerelle di Loewe, Miu Miu e Luisa Beccaria.

Altro grande ritorno, favorito anche dal celebre catwalk di J.Lo alla sfilata Versace, è la celebre stampa jungle declinata nella classica palette di verde o anche nelle versioni più colorate, dal fucsia all’arancio, per ravvivare micro giubotti, miniskirt e abiti fantasia.

Tornano poi i meravigliosi anni ’90 a fare capolino nella moda estiva 2020: da Prada a Jil Sander, passando per Bottega Veneta, i capi d’ispirazione ’90, soprattutto quelli caratterizzati da un minimalismo sobrio e chic, tornano a contagiarci con la loro raffinatezza essenziale. Le linee pulite di top, tailleur e gonne over vengono enfatizzate da colori chiari e polverosi, glamour come i capi da indossare.

Infine un cenno agli accessori con il trionfo delle micro borse, piccoline e super cool, non più grandi di un portamonete, da portare a mano o da allacciare al polso: minimo ingombro, massima resa estetica, come ci suggeriscono Burberry, Armani, Dolce e Gabbana e Tod’s.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *