Speranza e fiducia nel futuro: Classic Blue Pantone 2020

Anche il 2020 si è aperto con il consueto annuncio del Pantone Color Institute che ha presentato la palette cromatica dell’anno e, in particolare, il colore che guiderà le scelte di abbinamento nel campo della moda, del design.

Dopo il Living Coral che ha dominato con la sua anima energica l’anno appena trascorso, è il Classic Blue ad inaugurare la prossima decade.

Con la sua sfumatura rilassante e rassicurante, il Classic Blue 19-4052 (questo è il suo nome completo) sembra voler essere di buon auspicio per l’inizio di questa nuova epoca  perché rappresenta serenità d’animo, speranza e fiducia nel futuro.

Come sempre i colori scelti da Pantone sono specchio del momento storico che viviamo e non è quindi casuale che si sia affidato al Classic Blu il compito di trasmettere un messaggio molto preciso alla società e al mondo intero.

“Infondendo calma, fiducia e un senso di connessione, questa intramontabile tonalità di blu mette in evidenza il nostro desiderio di una base stabile e affidabile da cui partire mentre ci apprestiamo a varcare la soglia di una nuova era.

Dal momento che l’abilità umana fatica a tenere il passo con la tecnologia, non stupisce che siamo attratti da colori onesti che offrono un senso di protezione”

…e anche di lentezza – aggiungo io – che richiama l’attenzione anche ai temi all’ambiente e alla riappropriazione di un tempo più ‘umano’.

Già anticipato nelle sfilate dedicate alle tendenze per la Primavera-Estate 2020 a settembre 2019, il Classic Blue promette molto bene visto che si tratta di una nuance passe-partout che sta bene un po’ a tutte e che si presta a numerosi abbinamenti, sia con colori caldi che freddi.

Un colore abbastanza universale che si candida a sostituire – almeno per i prossimi mesi – l’intramontabile nero. Evviva!

Con cosa abbinarlo?

Sicuramente il mix ideale è quello con il bianco, ghiaccio (freddo) o panna (caldo) colore insuperabile per l’imminente stagione estiva, ma anche l’accostamento con altre sfumature di blu, dal celeste al navy, quindi con accostamenti ton sur ton possono risultare vincenti se ben calibrate.

Non sono da escludere accostamenti ricercati e raffinati con il color cuoio o il viola, per un outfit da giorno, o il nero e l’oro/argento per la sera.

Proprio per la sua natura trasversale il Classic Blu può essere abbinato a colori freddi o caldi, l’importante è la scelta della tonalità giusta.

Ad esempio è bellissimo se abbinato al color terra bruciata o rame, entrambi colori caldi, ma sta altrettanto bene con il rosso ciliegia o magenta (freddi). Tecnicamente si può accostare a colori analoghi, quindi freddo su freddo, o complementari – freddo + caldo – come nel caso del giallo senape o zafferano.

Ne consegue che pur essendo un colore a base fredda possa essere indossato da tutte e quattro le stagioni dell’armocromia. Perfetto per le Winter, ma anche per le Summer. Spring e Autumn devono stare molto attente ai colori da accostare, ma seguendo la regola della complementarietà non ci si può sbagliare!

Chic e versatile, il Classic Blue è stato avvistato su numerose passerelle, da Marco De Vincenzo a Salvatore Ferragamo, da Valentino a Max Mara, mentre parecchi brand – tra cui Givenchy e MSGM – hanno declinato anche i loro accessori in questa versatile nuance.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *