Fashion Trends

MODA UOMO: QUALI ACCESSORI? (CAP. 3)

L’ eleganza, si sa, è fatta di dettagli anche nella moda maschile.

Non è sufficiente indossare un completo impeccabile per esserlo, bisogna anche saper scegliere con cura gli accessori più adatti.

Nell’abbigliamento maschile solitamente gli accessori ai quali occorre fare più attenzione sono senza dubbio la cravatta, le calze, ma anche pochette e foulard, accessori in grado di regalare un twist al proprio outfit o di affondarlo definitivamente.

Ma come si scelgono secondo le regole dell’eleganza?

Partiamo proprio dalle calze.

Bisogna fare attenzione a due elementi fondamentali ovvero il tessuto e la lunghezza.

Le calze più diffuse sono quelle in cotone o filo di Scozia, ma non mancano quelle in cashmere o lana: è però la lunghezza a determinare la perfezione della calza.

Nel guardaroba di un uomo i calzini dovrebbero essere rigorosamente sotto il ginocchio o comunque arrivare a coprire il polpaccio, mentre sono assolutamente da bandire i calzini corti. Anche se ormai si sta diffondendo sempre di più la moda delle caviglie scoperte che impone calzini corti o fantasmini, non sono comunque sinonimo di eleganza nel guardaroba di un uomo.

Come abbinarle nel modo giusto?

Per un outfit perfetto le calze dovrebbero essere sempre dello stesso colore della scarpa o comunque di una tonalità molto vicina, tenendo conto anchedel colore di pantaloni e giacca.

Se invece si vuole osare un po’ con un look più stravagante si possono abbinare le calze al colore della cravatta o della camicia, giocando a mixare gli stili.

Parliamo di cravatte.

La prima cosa di cui tener conto è la lunghezza che dev’essere equilibrata rispetto alla fisicità di chi la indossa, né troppo corta, né troppo lunga. Anche la larghezza va mi scelta in base a età e occasione: mai cravatte troppo larghe, mentre per occasioni informali meglio una cravattina lunga e stretta, dal mood più giovanile (ma mai sotto ai 5 cm).

Meglio a fantasia o in tinta unita?

Per la regola delle proporzioni se si indossa un abito a tinta unita si può indossare una cravatta a fantasia, viceversa con un abito a fantasia meglio optare per la tinta unita. Ovviamente in caso di occasioni formali o eleganti, la tinta unita è sempre la scelta migliore.

E iI materiale? La seta senza dubbio è la scelta migliore.

Infine pochette e foulard.

La pochette (il fazzoletto da taschino) solitamente deve avere una dimensione di 33 x 33 cm e si può indossare a lavoro (in tessuto non lucido, perfetto il cotone, e un colore basico); nel tempo libero (qui ammesse tinte vivaci e stampe a contrasto con l’abito che si indossa) e ovviamente nelle occasioni eleganti (qui via libera al bianco e al cotone).

E il foulard?

Rigorosamente di seta, è un accessorio estremamente elegante che però va saputo indossare.

Ad esempio l’Ascot è un genere di foulard che può benissimo sostituire la cravatta, mentre i foulard più classici si possono annodare intorno al collo nel caso degli outfit più casual ed esistono tipologie di foulard-cravatta super leggeri da usare anche in estate, semplicemente annodati intorno al collo e lasciati cadere morbidamente sul davanti.

 

 

 

 

 

 

Scrivi un commento

il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati *